Tu sei qui

Permesso di costruire ed...autotutela

Il 15 novembre scorso l'arch. Cristian Martinelli (capo Servizio attività edilizia - ufficio edilizia privata) ha tenuto il corso formativo dal titolo: "Caratteristiche e validità del permesso di costruire e sospensione in autotutela dei titoli edilizi". Attraverso le seguenti note sintetiche l'arch. Martinelli sintetizza le finalità e le tematiche del corso seguito da molti dei nostri Colleghi.

Il corso del 15.11.18 A cura di cristian martinelli
PERMESSO DI COSTRUIRE ED…AUTOTUTELA
Le fasi, la validità, la onerosità, gli effetti amministrativi e penali

 

"Continua la collaborazione tra il Comune di Trento e gli Ordini e i Collegi professionali che vede tra i principali attori il Collegio dei Geometri della Provincia autonoma di Trento. 
In quest'ottica, oltre al tavolo permanente instaurato con il Servizio Attività Edilizia, il Collegio dei Geometri della Provincia di Trento ha richiesto all'amministrazione comunale il proprio apporto per alcuni eventi formativi che permettano di approfondire alcuni temi specifici per facilitare gli iscritti nell'attività professionale, permettendo di mettere a disposizione le conoscenze e gli approfondimenti svolti dall'amministrazione a tutti i partecipanti gli eventi proposti. L'appuntamento del 15 novembre si sostanzia in un corso dal titolo: "Le caratteristiche e la validità del permesso di costruire e la sospensione e l'annullamento in autotutela dei titoli edilizi". Il corso indaga le principali caratteristiche del permesso di costruire, analizzando gli interventi che richiedono l'ottenimento di questo permesso di costruire, dall'onerosità alla validità limitata, dalla pubblicità alla trasferibilità, dalla irrevocabilità fino alla irrilevanza del permesso costruire ai fini dei diritti di terzi, analizzando la normativa provinciale vigente anche con l'illustrazione di alcuni esempi che permettano di comprendere i risvolti operativi dei temi trattati. Sarà inoltre affrontato il tema dei poteri di autotutela con particolare riferimento alla possibilità da parte della pubblica amministrazione di sospendere o annullare d'ufficio i provvedimenti già emessi. Anche in questo caso verranno proposti alcuni casi pratici al fine di permettere una maggior comprensione circa la sussistenza dei presupposti necessari per esercitare tale facoltà e per comprendere gli effetti sia amministrativi che penali riferibili all'adozione di detti provvedimenti. Sarà analizzata -in conclusione- la sostanziale differenza che limita la possibilità di ricorrere all'autotutela nei procedimenti connessi al deposito di SCASIUA rispetto ai procedimenti relativi alle domande di permesso di costruire".