Tu sei qui

L’assemblea ordinaria del 24 giugno

Lo scorso 24 giugno 2020, alla presenza di 18 Colleghi, si è riunita l’assemblea annuale nel corso della quale il Presidente Stefano Cova ha esposto la relazione circa l’attività del collegio.
Ecco, per i nostri lettori, il testo integrale.

Gli iscritti, le collaborazioni, la scuola, il bilancio
L’ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 24 GIUGNO
Tutte le attività e le iniziative del Collegio

L’assemblea ordinaria degli iscritti si è svolta, in seconda convocazione, mercoledì 24 giugno 2020, presso la Sala conferenze del Centro Studi Erickson in Via del Pioppeto a Trento, con il seguente ordine del giorno:

  1. Saluto del Presidente
  2. Illustrazione e approvazione del Bilancio Consuntivo 2019, del Bilancio Preventivo 2020 e dei relativi documenti accompagnatori.

Erano presenti, oltre ai componenti del Consiglio, al Commercialista dott. Lorenzo Savorelli ed al Revisore dei Conti dott. Dario Ghidoni, 18 colleghi iscritti.
Quest’anno l’assemblea ordinaria, normalmente convocata entro il mese di aprile, è stata rinviata a giugno in quanto, causa l’emergenza epidemiologica, il D.L. 17 marzo 2020 n. 18 ha differito il termine per l’adozione dei bilanci al 30 giugno 2020.
L’assemblea si è svolta nel rispetto del D.L. 16 maggio 2020 n. 33, che all’articolo 1, comma 10 dispone: “le riunioni si svolgono garantendo il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”, nonché in conformità delle prescrizioni dettate dai decreti presidenziali e dalle ordinanze provinciali.
Dopo i saluti di rito, è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare i quattro colleghi scomparsi nel corso dell’ultimo anno: Lorenzo Bottaro, Claudio Deimichei, Adriano Ciola e Silvano Tomedi.

RELAZIONE del PRESIDENTE

Emergenza Coronavirus
L’improvvisa emergenza sanitaria scatenatasi ad inizio primavera, ci ha colti di sorpresa. Tuttavia con la collaborazione dei consiglieri e della segreteria, ci siamo immediatamente attivati al fine di garantire le necessarie condizioni di salubrità e sicurezza degli uffici, nonché contestualmente per mantenere attivo il servizio di supporto ed il collegamento con gli iscritti. 
Per il raggiungimento del primo obiettivo, abbiamo attuato le procedure stabilite dai decreti nazionali e dalle ordinanze provinciali, mentre le modalità operative, sono state concordate con il responsabile del servizio prevenzione e protezione (RSPP). In tal modo siamo riusciti a garantire le obbligatorie condizioni igieniche, mediante sanificazione ed aerazione dei locali, nonché adottando opportune distanze di sicurezza, ecc…
Contestualmente si è reso necessario rimodulare l’organizzazione del lavoro, attraverso la riduzione della presenza fisica del personale in ufficio e mettendo quindi in atto le modalità di lavoro a distanza.
Le richieste degli iscritti sono state sempre evase in tempo reale attraverso l’utilizzo della posta elettronica oppure telefonicamente. Sono state inoltre intensificate le comunicazioni mediante l’invio di newsletters informative.
L’accesso agli uffici del Collegio è stato limitato alle situazioni eccezionali (consegna dispositivi per la firma digitale e dei timbri professionali ai neo-iscritti).
Le sedute di Consiglio, gli incontri e le riunioni sono stati fin da subito organizzati con modalità a distanza. In questo periodo abbiamo partecipato a diverse video-riunioni e mantenuto costante il collegamento con i referenti provinciali impegnati sia a definire le misure connesse all’emergenza epidemiologica, sia a programmare la ripartenza delle attività economiche.
Con la collaborazione della Cooperativa Dimensione Professionisti, abbiamo attivato i corsi a distanza, nell’intento di continuare ad offrire agli iscritti una formazione di elevata qualità. 
Voglio ringraziare le segretarie, i componenti del Consiglio di amministrazione del Collegio e del Consiglio di amministrazione della Cooperativa Dimensione Professionisti, per aver garantito l’attività amministrativa e la necessaria consulenza ai colleghi iscritti, soprattutto nelle fasi più critiche dell’emergenza sanitaria. Ringrazio anche la Commissione per la Sicurezza del Collegio ed il collega geom. Stefano Farina per l’assistenza agli iscritti, in particolare nei primi momenti di riapertura dei cantieri.
Con il Consiglio del Collegio abbiamo voluto inoltre pianificare un’indagine conoscitiva, mediante la pubblicazione sul sito di un apposito questionario, diretto a descrivere le situazioni di difficoltà nello svolgimento dell’attività professionale, a seguito dell’intervenuta emergenza epidemiologica.
I risultati dell’indagine, saranno fondamentali nella valutazione del fabbisogno degli iscritti, al fine di individuare, in collaborazione con il Consiglio Nazionale e la Cassa Geometri, le soluzioni strategiche e le prospettive da osservare, per la sostenibilità futura della Categoria.

Hanno dato risposta al questionario 253 colleghi. Di seguito le sintesi dei risultati.

L’assemblea ordinaria del 24 giugno
L’assemblea ordinaria del 24 giugno
L’assemblea ordinaria del 24 giugno
L’assemblea ordinaria del 24 giugno
L’assemblea ordinaria del 24 giugno
L’assemblea ordinaria del 24 giugno
L’assemblea ordinaria del 24 giugno

Attività svolta nel 2019 e programmazione attività per il 2020

1. Iscrizioni e cancellazioni
A conferma della tendenza nazionale, anche il Collegio di Trento sconta un trend negativo fra nuove iscrizioni e cancellazioni. Nel corso del 2019 a fronte di 13 nuove iscrizioni, si sono avute 72 cancellazioni. Alla data del 31.12.2019 il numero degli iscritti era di 960 unità.
Il Consiglio si è adoperato per agevolare l’iscrizione all’Albo da parte dei giovani. Anche per il 2019 è stato infatti confermato l’azzeramento della tassa di iscrizione ed il dimezzamento della quota associativa, per coloro che si sono iscritti al Collegio prima del compimento del 35° anno d’età.
Anche per il 2020, si prevedono purtroppo ulteriori cancellazioni dall’Albo; ciò comporterà un’ulteriore riduzione dei proventi a favore del Collegio. 
Nonostante tale premessa, il Consiglio ha comunque programmato di stanziare importanti risorse al servizio della categoria, soprattutto nell’ambito della promozione dell’attività e della formazione professionale.
Anche per il 2020, il Consiglio ha ritenuto fondamentale proseguire nella politica di agevolazione a favore dei giovani, in modo da facilitare la loro iscrizione al Collegio. 
Il bilancio di previsione è stato quindi elaborato prevedendo anche per il 2020 l’azzeramento della quota di prima iscrizione per i colleghi con meno di 35 anni di età, nonché la riduzione del 50% della quota associativa di competenza del Collegio.
In questo modo si intende dare un segnale forte di sostegno all’attività giovanile. 
Per il perseguimento delle finalità istituzionali ed amministrative in costante aumento che tendono a far lievitare i relativi costi di gestione ed a fronte della riduzione del numero degli iscritti, il Consiglio ha comunque deliberato, consapevole del momento di difficoltà economica, il mantenimento dell’importo della quota associativa a carico degli iscritti ad € 340,00 –comprensiva della quota di € 40,00 da versare al CNG e GL– impegnandosi pertanto ad attuare una politica di spesa particolarmente oculata.
Vista la sopravvenuta emergenza dovuta al COVID19, il Consiglio ha valutato opportuno, quale iniziativa a sostegno dei propri iscritti, posticipare la scadenza per il pagamento della stessa al 15 luglio p.v..
Preme evidenziare che la quota associativa è la principale voce di entrata di bilancio del Collegio che, secondo la normativa vigente ovvero il D. Lgs. Lgt. N. 382 del 1944 può essere introitata dall’ente. In particolare l’art. 7 dispone che il Consiglio del Collegio“…entro i limiti strettamente necessari a coprire le spese”, può stabilire “una tassa annuale, una tassa per l’iscrizione nel registro praticanti e per l’iscrizione nell’albo, nonché una tassa per il rilascio di certificati e dei pareri per la liquidazione degli onorari”. 
La norma specifica inoltre che nessun pagamento, oltre a quelli previsti dal decreto, “può essere imposto o riscosso per l’esercizio della professione a carico degli iscritti nell’albo”. 

2. Rapporti con l’Università di Trento
Verso la fine dell’anno 2018, è stato attivato un tavolo di studio, con il Servizio istruzione e formazione del secondo grado, università e ricerca della Provincia, l’Università di Trento e il Collegio di Bolzano, al fine di istituire un corso di laurea triennale professionalizzante per Geometra, presso la facoltà di Ingegneria. 
A Roma, il Consiglio Universitario Nazionale, nella sessione del 4 dicembre 2018, ha approvato la proposta di istituzione di una classe di laurea ad orientamento professionale, per le Professioni tecniche per l’Edilizia e il Territorio (L-PXX). I corsi di studio sono rivolti alla preparazione di geometri e periti industriali edili e consentono l’accesso all’esame di abilitazione alla libera professione.
L’approvazione del relativo Decreto, in corso di approvazione da parte del Ministero competente, ha tuttavia subito un rallentamento, a causa della sopravvenuta emergenza Covid-19.
Contemporaneamente è tuttora in corso di esame al Senato, presso la 7. Commissione permanente Istruzione pubblica e beni culturali, il Disegno di Legge S. 57, “Disciplina della professione di geometra e norme per l’adeguamento delle disposizioni concernenti le relative competenze professionali”, presentato dall’on. Simona Flavia Malpezzi.
Il DDL prevede una specifica laurea professionalizzante e abilitante per il geometra e dovrebbe rimodulare, almeno in parte, anche le competenze professionali.
Una volta acquisito il parere della Commissione, il disegno di legge verrà trasmesso in Parlamento per la relativa approvazione. Successivamente, al fine di rendere esecutiva la legge, dovrà essere emanato un apposito regolamento attuativo.

3. Progetto di collaborazione con l’Istituto Tecnico Buonarroti – Pozzo di Trento
In collaborazione con l’Istituto Tecnico Buonarroti - Pozzo di Trento, nel corso del 2019 è proseguito il progetto sperimentale “Geometra 4.0”, con l’obiettivo di migliorare e certificare le competenze che i ragazzi acquisiscono durante il percorso di studi “Costruzioni Ambiente e Territorio” (CAT).
Il progetto ha coinvolto sia la classe terza, relativamente all’utilizzo dei software di progettazione cad 2D, cad 3D e BIM (Building Information Modeling), sia la classe quarta con un percorso formativo riguardante i rilievi topografici, il Catasto Fondiario, e l’utilizzo del software “Pregeo” per i frazionamenti catastali.
A tale proposito voglio ringraziare i consiglieri che hanno curato i contatti con la scuola, nonché i colleghi che si sono resi disponibili a collaborare all’iniziativa. 
Ora il progetto è sospeso causa l’emergenza Coronavirus. L’intenzione è tuttavia quella di proseguire con l’iniziativa anche nel prossimo anno scolastico 2020-2021, ovviamente qualora la situazione contingente dovesse tornare alla normalità.
Da anni il Collegio collabora a vario titolo con le scuole trentine ed è incoraggiante la notizia di pochi giorni fa, di una prima inversione di tendenza positiva nel numero di iscrizioni al percorso CAT registrata in particolare presso l’istituto di Trento.

4. Progetto di collaborazione con l’Istituto Tecnico C.A. Pilati di Cles.
Presso l’Istituto Tecnico “C.A. Pilati” di Cles, nel periodo marzo - maggio 2019 è stato organizzato un corso formativo in diritto immobiliare della durata complessiva di 8 ore, curato direttamente dal sottoscritto, che ha visto la partecipazione degli studenti del percorso di studi C.A.T. (Costruzioni, Ambiente e Territorio). 
L’idea è emersa per far fronte ad una carenza nella formazione giuridica degli allievi, conseguenza diretta dei piani curricolari attuati dalle ultime riforme scolastiche, che hanno eliminato il diritto immobiliare, sostituendolo con un percorso di studio di diritto generale (educazione civica), riservato al biennio comune degli istituti tecnici.
Lo stesso progetto è iniziato anche nell’anno scolastico 2019-2020, tuttavia dopo una prima lezione tenuta dal sottoscritto nel mese di febbraio, l’attività di docenza è stata sospesa a causa dell’emergenza sanitaria. 
Anche presso questo istituto, l’intenzione è quella di riprendere la collaborazione con il prossimo anno scolastico 2020-2021, qualora l’emergenza epidemiologica dovesse rientrare.

5. Progetto di collaborazione con l’Alta Formazione Professionale ENAIP di Villazzano
Nel corso del 2019, il Consiglio del Collegio ha espresso parere favorevole per la sottoscrizione di un accordo di partenariato con il Centro di Formazione Professionale ENAIP di Villazzano, riguardante il corso di Alta Formazione Professionale “Tecnico superiore per l’Edilizia Sostenibile”. 
Il percorso di studio, la cui iscrizione è consentita solamente a coloro che sono in possesso di un diploma di scuola media superiore, è strutturato in quattro semestri comprensivi di tirocinio di sei mesi. 
Per coloro che sono in possesso del diploma conseguito presso l’Istituto Tecnico indirizzo Costruzioni Ambiente Territorio oppure presso l’’Istituto Tecnico per Geometri, la frequenza con esito finale positivo del corso di Alta Formazione Professionale, consente l’accesso diretto all’esame di abilitazione per l’attività di geometra libero professionista.

6. Esami di stato per abilitazione all’esercizio della professione.
Alla sessione 2019 degli Esami di Stato si sono iscritti 31 candidati; gli abilitati sono stati 18, con un’incidenza pari a 58,07%.

7. Partecipazione alla “Fiera dell’innovazione e della qualità nell’arredare e nel costruire”
Nel 2019 vi è stato l’anniversario del novantesimo anno di costituzione della professione di geometra, che è stata istituita a seguito dell’approvazione del R.D. del 11 febbraio 1929 n. 274.
Il Consiglio del Collegio ha voluto ricordare la ricorrenza con la partecipazione alla “Fiera dell’innovazione e della qualità nell’arredare e nel costruire”, che si è tenuta Trento presso il Quartiere Espositivo di via Briamasco, nei giorni 8-9-10 novembre 2019. 
È stato allestito uno stand, dove i colleghi si sono messi gratuitamente a disposizione del pubblico per fornire informazioni e consigli sulla ristrutturazione delle abitazioni.
A nome della categoria, voglio ringraziare i consiglieri e i colleghi che si sono resi disponibili a collaborare all’iniziativa. Un particolare ringraziamento va rivolto anche all’impresa Costruzioni Basso che ha messo a disposizione gratuitamente i mezzi di trasporto e il noleggio di diverse attrezzature per l’allestimento dello stand del Collegio.
Presso lo stesso Polo Espositivo, il Consiglio del Collegio ha organizzato un convegno dal titolo: “Il geometra tecnico della famiglia e figura di collegamento fra cittadino e pubblica amministrazione”. Oltre al sottoscritto Presidente del Collegio, i relatori che hanno accettato di intervenire al convegno, sono stati:

  • Andrea Basso, vicepresidente del Collegio, vice presidente ANCE e presidente del Polo Edilizia 4.0;
  • Mariachiara Franzoia, vicesindaco del Comune di Trento ed assessore con delega per le politiche sociali, familiari ed abitative e per i giovani;
  • Walter Kaswalder, presidente del Consiglio della Provincia Autonoma di Trento; 
  • Moderatore: Marco de Mattheis, giornalista.

Fra le autorità intervenute al convegno l’assessore provinciale all’urbanistica e ambiente Mario Tonina ed il consigliere nazionale Paolo Biscaro, già presidente del Collegio di Venezia.
È stata un’occasione per approfondire e far conoscere alle pubbliche istituzioni e al grande pubblico, la figura ed il ruolo del geometra, profondo conoscitore del territorio, attore dell’evoluzione della società e interprete della ricostruzione edilizia dal secondo dopoguerra ad oggi. Diceva Alcide Degasperi: "Il geometra è il parroco della tecnica nella società". E proprio come il parroco, il maestro o il farmacista del paese, è consulente privilegiato della famiglia e diventa interlocutore tra il cittadino e la pubblica amministrazione.
Chiusi i lavori del convegno, la serata è proseguita con un caratteristico spettacolo di satira, interpretato dall’attrice comica Loredana Cont, dal titolo “Bondì sior geometra!”. Spettacolo costruito sulla professione del geometra –che peraltro l’artista Cont conosce molto bene avendo lavorato diversi anni presso la segreteria del Servizio Edilizia Privata del Comune di Rovereto– che ha riscosso notevole successo di partecipazione. 
Durante le giornate espositive, il Consiglio del Collegio ha inoltre organizzato, presso la sala conferenze dello stesso polo fieristico i seguenti due seminari:

  • Venerdì 8 novembre: “Il tuo condominio green: incentivi ed opportunità”

Relatore il collega geometra Marcello Periotto, rappresentante del Collegio Geometri al Tavolo Condomini c/o Agenzia Provinciale per le Risorse idriche e l’Energia – APRIE.

  • Sabato 9 novembre: “La mediazione civile, una risorsa alternativa per risolvere i conflitti in famiglia” - “La successione ereditaria”. Relatori i colleghi geometri Davide Carli, Ursula Vivori e Michele Masè, iscritti alla sezione GEO-C.A.M di Trento.

La partecipazione del Collegio dei Geometri alla “Fiera dell’innovazione e della qualità nell’arredare e nel costruire”, è stata più volte evidenziata anche sui media locali, con ottimo successo a livello di immagine. 
È iniziata in tal modo una proficua collaborazione. Negli ultimi giorni è stato chiesto al Collegio di elaborare un articolo, da pubblicare sul notiziario on-line della Fiera, riguardante gli incentivi previsti con il cosiddetto Superbonus 110%. L’articolo è stato curato dal nostro collega Marcello Periotto.
Su espresso invito da parte della direzione del Quartiere Espositivo, il Consiglio del Collegio sta valutando l’opportunità di rinnovare la partecipazione anche alla prossima edizione della Fiera, che (speriamo) possa essere confermata per il prossimo novembre 2020.

8. Partecipazione al “Festival delle professioni”
Nello spirito di collaborazione, il Consiglio del Collegio ha voluto coinvolgere nelle ricorrenze del novantesimo anno di istituzione della professione di geometra, anche gli altri ordini e collegi tecnici della Provincia. 
Il 15 novembre 2019, in occasione del Festival delle Professioni organizzato da GI.PRO, si è tenuta infatti una tavola rotonda dal titolo “Conoscere il passato, riflettere sul presente, immaginare il futuro”, che ha visto il Collegio dei Geometri in qualità di organizzatore e protagonista dell’evento. 
L’incontro si è svolto presso la sala conferenze della Fondazione Bruno Kessler in Via Santa Croce 77 a Trento, ed ha visto la partecipazione dei rappresentanti dell’Ordine degli Architetti, dell’Ordine dei Geologi, dell’Ordine degli Agronomi e Forestali, dell’Ordine dei Periti Industriali, del Collegio dei Periti Agrari.
Moderatore della tavola rotonda, il collega Filippo Vircillo del Collegio Geometri di Genova, già presidente nazionale GEO-C.A.M.

9. Incontri di zona con gli iscritti
Nel 2019 sono stati organizzati tre incontri di zona con gli iscritti, poi sospesi a causa dell’emergenza epidemiologica.
Il Consiglio del Collegio ha voluto organizzare il primo incontro il 18 gennaio 2019, nel Comune di Dimaro - Folgarida in Val di Sole. È stata scelta quella località per ricordare la collega Michela Ramponi tragicamente scomparsa nell’ottobre 2018 ed anche come espressione di vicinanza dell’intera categoria alla comunità di Dimaro, che è stata duramente colpita dagli eventi alluvionali del mese di ottobre 2018.
Vi sono stati anche attimi di commozione durante la riunione, quando hanno preso la parola il marito di Michela e il sindaco di Dimaro - Folgarida arch. Andrea Lazzaroni. 
Il 29 marzo 2019 si è svolto il secondo incontro con gli iscritti a Storo nelle Valli Giudicarie. 
Ad inizio assemblea è intervenuto anche il sindaco avv. Luca Turinelli, che ha voluto dare il benvenuto ai geometri portando il saluto della comunità storese.
Anche a Torbole, dove si è svolta la riunione del 6 giugno 2019 a Torbole, ad accogliere gli iscritti è stato lo stesso sindaco del Comune di Nago - Torbole, nonché collega geom. Gianni Morandi.
L’intenzione del Consiglio è quella di proseguire anche nell’anno in corso con gli incontri nelle Comunità delle vallate del Trentino, ovviamente non appena le condizioni dell’emergenza sanitaria lo permetteranno.

10. Notiziario “Prospettive Geometri”
È proseguita nel corso dell’anno 2019 e continuerà anche per il 2020, la pubblicazione del notiziario di categoria “Prospettive Geometri”, divulgato in collaborazione con il Collegio dei Geometri di Bolzano. Il formato digitale è sempre più apprezzato dagli iscritti, per la possibilità di essere consultato in qualsiasi momento su computer e su smartphone.
Nel corso del 2019 vi sono stati 20.000 accessi e sono stati pubblicati ben 79 articoli.

11. Revisione parcelle e consulenza
L’attività di revisione parcelle ha subito un drastico ridimensionamento, stante l'abolizione delle tariffe e l'obbligatorietà di pattuizione a priori dell'entità della prestazione. Il visto di congruità è espresso solamente per coloro che intendono intraprendere azione giudiziale per il pagamento della parcella ed è formulato nel rispetto dei parametri previsti dal D.M. 140/2012 per la liquidazione da parte del Giudice.
Un’attività particolarmente delicata per il Consiglio del Collegio, è anche quella relativa alle consulenze agli iscritti in materia di competenze professionali. 
Nei casi discutibili relativamente alle competenze professionali, invito i colleghi a chiedere un parere preventivo al Consiglio prima di accettare l’incarico da parte del committente.

12. Consulenza previdenziale - Cassa Geometri
L’attività di consulenza agli iscritti in tema di previdenza continuerà ad essere un servizio prioritario svolto dal personale dipendente, in particolare dalla Sig.ra Cinzia Linardi, con la collaborazione del delegato del Collegio presso la Cassa Geometri. 
Anche per il futuro sarà garantito il supporto all’utilizzo dei servizi telematici implementati dalla CIPAG per l’espletamento dei vari adempimenti a carico di professionisti, pensionati e praticanti. 

13. Consulenza legale
Particolarmente apprezzato il servizio di consulenza legale agli iscritti, possibile grazie alla collaborazione con l’Avv. Massimiliano Debiasi, supportato dalla segreteria del Collegio. 
Alla luce delle nuove disposizioni derivanti dai provvedimenti assunti in seguito alla diffusione dell’epidemia Covid-19, l’attività da parte dell’avvocato Debiasi è proseguita, adeguandosi necessariamente alle nuove esigenze di prevenzione del contagio. La consulenza viene ora garantita attraverso risposta scritta a/m e-mail, telefono o videoconferenza.

14. Sportelli di consulenza gratuita ai cittadini
Dare visibilità alla categoria è l’obiettivo che il Collegio da anni si è posto anche con l’iniziativa “Amico Geometra”, sportello gratuito di informazione tecnica al cittadino, su tematiche catastali e tavolari, di natura tecnico - edilizia, estimative, divisioni ereditarie e in materia condominiale. 
Il servizio, sta riscuotendo interesse da parte dei cittadini, ed è attivo a Riva del Garda, Rovereto e in alcuni comuni delle Valli Giudicarie.
Ringrazio i colleghi che si sono resi disponibili a collaborare all’iniziativa. L’intenzione del Consiglio è quella di continuare a portare avanti il progetto ed eventualmente estenderlo ad altre realtà territoriali.

15. Cooperativa Dimensione Professionisti
La cooperativa Dimensione Professionisti è l’ente a cui il Collegio affida l’organizzazione e la gestione dei corsi e seminari di aggiornamento professionale.
Recentemente, complice il periodo di lockdown dovuto all’emergenza epidemiologica, sono stati attivati i primi corsi a distanza, peraltro immediatamente apprezzati dai colleghi, nell’ottica di offrire:

  • una formazione di elevata qualità anche in un momento in cui la concorrenza in questo settore è notevole;
  • una formazione coerente con l’attività del geometra e strettamente collegata alla realtà territoriale.

È stato organizzato anche per l’anno 2019 il corso di preparazione all’esame di Stato, con la collaborazione ed il contributo della stessa Cooperativa Dimensione Professionisti.
Grazie alla disponibilità offerta da alcuni colleghi, cui è stata affidata l’attività di docenza, è stato possibile il contenimento dei costi di gestione del corso. Ciò ha consentito ai praticanti di accedervi con il versamento di una quota agevolata.
L’intenzione è quella di rinnovare il percorso formativo anche in vista dei prossimi esami di abilitazione. Le prove scritte sono state fissate per i giorni 19 e 20 novembre p.v..
La frequenza di un apposito corso da parte dei praticanti, sta ormai diventando imprescindibile, considerando che per superare l’esame di abilitazione, è richiesto al candidato un minimo grado di preparazione in tutte le attività di competenza del geometra, mentre il tirocinio viene spesso svolto presso studi tecnici ed imprese, che svolgono attività sempre più specialistiche. 
La richiesta di una specifica preparazione all’esame è sempre più sentita da parte degli stessi praticanti, che ogni anno chiedono di incrementare le ore di frequenza al corso stesso.

16. Organismo di mediazione interprofessionale GEO-C.A.M.
Al fine di valorizzare la professione del geometra - mediatore e del professionista che accompagna le parti in mediazione, continua la propria attività presso la sede del Collegio, la sezione distaccata dell’Organismo di Mediazione Interprofessionale Nazionale GEO-C.A.M.

17. L’attività del Consiglio di disciplina
Nel corso del 2019, il Consiglio di Disciplina ha svolto un lavoro particolarmente impegnativo, in quanto oltre all’attività ordinaria, ha dovuto valutare la posizione di diversi colleghi che non hanno ottemperato all’assolvimento del minimo obbligatorio riguardante i crediti formativi nel triennio 2015-2017. 
I colleghi inadempienti sono risultati ben 264.
Il Consiglio di disciplina ha istruito 207 procedimenti, rispetto ai quali ha emanato ad oggi 143 provvedimenti e precisamente: 56 chiusure senza sanzione, 24 avvertimenti, 13 censure e 50 sospensioni. I procedimenti in corso di definizione sono 64.
Le posizioni archiviate, ossia i procedimenti non aperti sono 57, di cui 20 per richiesta di cancellazione dall’Albo e 37 perché ritenuti non sanzionabili. 
Ringrazio il presidente Fabrizio Calzà e i componenti del Consiglio di Disciplina per l’impegno con cui hanno svolto e stanno tuttora ottemperando all’incarico assegnato.
Ricordo che l’incarico nel Consiglio di Disciplina è incompatibile con quello di Presidente e Consigliere del Collegio, i componenti sono 9, dei quali 7 colleghi geometri e due avvocati.
Volevo richiamare i colleghi sul rispetto degli obblighi formativi rammentando che il Regolamento per la formazione continua approvato dal CNG con delibera del 20 dicembre 2017, all’articolo 2 comma 2, dispone che “Sono soggetti all’obbligo formativo tutti gli iscritti all’Albo” e che il comma 3 dello stesso articolo specifica che “La violazione dell’obbligo di formazione continua costituisce illecito disciplinare ai sensi del D.P.R. 7 agosto 2012 n. 137, articolo 7, comma 1.” 

18. Relazioni istituzionali
È continuato, il rapporto relazionale con gli enti pubblici territoriali, gli ordini e i collegi professionali e le categorie economiche provinciali. È stato consolidato il rapporto di collaborazione con il Collegio di Bolzano, così come sono stati tenuti i contatti con i Collegi del Triveneto, con il Consiglio Nazionale e la Cassa Geometri.
Il Collegio dei Geometri è tra i fondatori del Polo Edilizia 4.0. Il polo che ha sede a Rovereto, svolge un ruolo di aggregazione delle realtà professionali e imprenditoriali trentine che compongono la filiera delle costruzioni. Promuove progetti e start-up diretti all’innovazione e allo sviluppo nell’ambito edilizio, con attenzione particolare all’ambiente, al riuso e all’edilizia green.
I fondatori dell’associazione sono: il Collegio dei Geometri, l’Ordine dei Periti Industriali, l’Ordine degli Architetti, l’Ordine degli Ingegneri, l’Associazione Artigiani e Piccole Imprese, l’Associazione Trentina dell’Edilizia, Confindustria Trento, Habitech Distretto Tecnologico Trentino, il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto per la Valorizzazione del Legno e delle Specie Arboree, la Federazione Trentina della Cooperazione.
Il presidente del Consiglio di amministrazione è il nostro collega Andrea Basso, vice presidente del Collegio e vice presidente ANCE Trento. Fa parte del Consiglio di amministrazione il collega Alessio Tovazzi, che ricopre pure l’incarico di tesoriere del Collegio.

19. Personale amministrativo
Voglio ringraziare le segretarie, per l’impegno e la professionalità con cui svolgono il loro lavoro al servizio della categoria. La segreteria gestisce sia l’attività amministrativa, sempre più complessa e burocratica del Collegio, compresa la parte amministrativa del Consiglio di Disciplina, nonché, come già ampiamente argomentato, fornisce la consulenza in materia previdenziale agli iscritti.

20. Risultati finanziari ed economici 2019.
Nettamente positivo il risultato amministrativo dell’anno 2019 che presenta un avanzo pari ad € 376.303,21 comprensivo della parte vincolata al trattamento di fine rapporto dei dipendenti per € 60.908,10.
Per quanto concerne il risultato del conto economico, ex art. 2425 del Codice Civile, si evidenzia che è stata conseguita una perdita d’esercizio pari a € 2.987,00

21. Considerazioni finali
Ringrazio tutti i colleghi che hanno dato la loro disponibilità a partecipare alle iniziative del Collegio: i componenti delle commissioni, i commissari d’esame, i docenti dei corsi di formazione, i colleghi che si sono prestati a fornire la consulenza al pubblico nel corso della fiera dello scorso novembre, i colleghi che hanno collaborato ai progetti programmati presso gli istituti scolastici, ecc…
Esorto ancora i colleghi ad aderire alle iniziative organizzate dal Collegio, soltanto con l’attività di squadra, riusciremo ad innovare e valorizzare l’attività professionale della categoria.
Ringrazio infine per il loro impegno, i componenti del consiglio di amministrazione del Collegio: il vice presidente Andrea Basso, il segretario Stefano Avanzi, il tesoriere Alessio Tovazzi e i consiglieri, Davide Carli, Manuel Nardelli, Moreno Peruzzi, Ursula Vivori e Flavio Zanetti.

Trento, 1 luglio 2020
Il Presidente: geom. Stefano Cova