Tu sei qui

Gli auguri di “Prospettive Geometri” ai lettori

Gli auguri di “Prospettive Geometri” ai lettori

Caro Collega,
da un anno “P.G.” digitale muove i primi passi e puntualmente  ti invita a condividere qualche argomento di interesse comune ma soprattutto a cogliere assieme impressioni, emozioni, delusioni ed entusiasmi della nostra vita professionale.
È come prendere un amico sottobraccio e fare un po’ di strada assieme.
Spesso “P.G.” evita un ottimismo formale o di facciata proprio perché l’attività di tutti i giorni ci pone dinanzi difficoltà sempre maggiori e, come l’esperienza insegna, nulla ci è dato gratuitamente.
Però la voglia di dialogo smorza i toni dello scontro –perfino abusati– che subiamo dal quotidiano teatrino della politica.
Proprio recentemente è nato un movimento popolare contro l’odio e lo scontro: sembra un segnale per non guardare più all’ altro come ad un nemico, un rivale o un individuo da beffeggiare.
Sicuramente di dialogo e di condivisione ha bisogno l’uomo di oggi ancora assorto nei conflitti di potere o di dominio economico, incurante che la terra –febbricitante– ci mandi i suoi segnali più preoccupanti.
Con l’augurio di poter continuare ancora per molto tempo un cammino iniziato assieme, pensiamo al valore ed al senso delle nostre tradizioni, al prossimo Natale, il Natale vero, semplice, non quello della corsa ai regali.
L’idea del Natale è molto semplice: amare gli altri.
Perché aspettare il Natale per iniziare?
È questo l’augurio che “Prospettive geometri” desidera fare a te e alla tua famiglia.